Il “Time Management” in Sala Operatoria

Trento, Sabato 14 Dicembre 2019


Non c’è un tempo, ma diversi tempi, o meglio diverse concezioni di tempo. Questo evento ha l’obiettivo di provare a descrivere il tempo in Sala operatoria come paradigma del vivere umano ed aiuta a comprendere come si utilizza il tempo e come lo si potrebbe utilizzare. Gli Infermieri vedono il proprio tempo cronologico accellerarsi, molte procedure da rispettare con tempi minori, ritmi sempre più elevati , scarsità di personale… e la frase che sentiamo ripetere dagli infermieri e dagli operatori è “ non abbiamo tempo”. Il fine del Time Management, corrente di pensiero gestionale, è quello di ridurre lo stress grazie all’utilizzo di tecniche per usarlo al meglio, di capire che priorità dare, cosa poter delegare o posticipare ed imparare a pianificare il tempo da dedicare alle diverse attività.

Nella 1° sessione dal titolo “ Il Tempo : Principi e metodi ” affronteremo temi inerenti alla pianificazione ed al controllo del tempo utilizzato per specifiche attività. La gestione del tempo è il processo che porta a pianificare quanto dedicare a specifiche attività, per aumentare l’efficacia, l’efficienza e la produttività. Lo facciamo tutti, ogni giorno, quando decidiamo cosa fare prima e cosa eventualmente tralasciare. Saper gestire il tempo è una capacità che si può anche imparare e migliorare con una serie di strumenti e di tecniche. Con l’evoluzione degli strumenti e con il crescere della complessità di ogni fase dell’attività lavorativa, è cambiato anche l’approccio della letteratura al time management; si parla quindi di progettazione, di pianificazione e di verifica delle attività giorno dopo giorno, con la possibilità di correggere il tiro a seconda degli obiettivi. Tutto questo porta a gestire non solo l’urgenza, ma a programmare le azioni da fare in base agli obiettivi da raggiungere, dosando tempo ed energie in base all’importanza reale di ogni azione. Nella relazione i “ ladri del tempo “si è posta l’attenzione sul concetto dell’utilizzo “non corretto” del tempo e di come le abitudini sbagliate tendono a consumare tempo senza portare risultati.

Nella 2° sessione dal titolo “ Come Organizzare il tempo: Esperienze ” si è cercato di mettere in evidenza come, programmando correttamente le attività in Sala Operatoria e conformando i propri comportamenti lavorativi, si ha un miglioramento del benessere organizzativo e della produttività. Tutte le esperienze che saranno presentate tenderanno a presentare strumenti per tendere sempre più ad un flusso continuo delle attività mediante l’attenzione al first case on time, l’ottimizzazione del tempo di turnover, i vari aspetti organizzativi e logistici che comprendono la preparazione di materiali e device specifici, la presenza del personale dedicato al pre e post operatorio ed il pronto approvvigionamento e ripristino di presidi e farmaci impiegati.Pensare ad un’organizzazione della sala Operatoria secondo la logica del valore per il paziente ed affrontare la “ produzione di salute” in termini di qualità ed efficienza, realizzando un flusso continuo, una successione di attività che condizionano l’efficienza e l’efficacia del servizio stesso, è la finalità del nostro impegno. Per concludere si è messo in evidenza che per un’assistenza di qualità e per una gestione coordinata dei processi è importante: Comprendere il valore del tempo ; Imparare a pianificare le priorità ; Riprogettare l’assistenza e lavorare per obiettivi (per dare una direzione al proprio lavoro) ; Generare risultati.

Un saluto dal comitato scientifico, aspettando di incontrarci a Trento
L. Canale, E. Thiene, R. Povoli, S. Santinato, C. Buttarelli, A. Testolina, S. Sperzaga


LocandinaTIME-MANAGEMENT-3

Download
Trentino-Friuli V.G. - 20/11/2019

Condividi l'articolo

Esplora:

Claudio.Buttarelli
Claudio.ButtarelliClaudio.Buttarelli